Alp Watch: Orologio Meccanico che sfida l’Apple Watch

1

Apple ormai da quasi tre anni produce il proprio watch, all’inizio l’industria svizzera ha temuto il peggio, credendo finito ormai il tempo degli orologi meccanici.

Lo smartwatch è un dispositivo tecnologico che risponde ad diverse esigenze, molto diverse rispetto a quelle di chi sceglie un orologio meccanico o digitale.

Gioco logico è anche il dato di fatto che chi indossa uno smartwatch non indosserà contemporaneamente un orologio meccanico, e ciò ha creato un ovvio timore nei maestri orologiai svizzeri.

La risposta al fenomeno Apple Watch che si chiama Swiss Alp Watch Zzzz. In pratica si tratta di un orologio che ricalca il design di Apple Watch, ma interamente realizzato con componenti meccaniche.

Caratterizzato da una cassa in acciaio, una ghiera ed una meccanica interna di estrema precisione ed un comodo cinturino in pelle intercambiabile; quello che stupisce di questo gioiellino svizzero è sicuramente la scocca inferiore trasparente.

Questa infatti permette una visione dei meccanismi interni a dir poco suggestiva. Come si vede dalla foto, il contrasto tra i meccanismi metallici e dorati, rende davvero unico questo orologio.

Alp Watch sarà in vendita ad un prezzo altissimo e la produzione iniziale sarà solo di 20 esemplari.


Maggiori info sul sito del produttore : http://www.h-moser.com/en/news/05-2017

1

Overwatch: Lotta per il futuro

Premetto che la mia versione di prova è quella per Playstation4, versione di cui mi sono pentito amaramente di aver speso 60 euro. Non per il gioco che trovo una delle perle di questo decennio, ma per la community e per l’adattamento che è stato fatto per le console.
Overwatch su playstation4  ha deluso molto delle mie attese e  mi ha portato a provare in seguito Paladins che parlerò in un altro articolo (seguiteci!).

Overwatch ha un background che per il tipo di gioco ,spara e ammazza, raramente si vede in giro. Ovviamente è merito della casa dei sogni : la Blizzard!
Prima dell’uscita del gioco riesce a farti affezionare ad ogni personaggio come se fossero lì da anni: faccio due semplici esempi Soldato 76 e Sombra.
Il primo è il cyborg “semplice” (ma chi gioca sa che la versatilità è la sua arma migliore) che ci ha conquistati con un trailer pieno di coraggio, amore e TANTO HYPE!

Poi l’ultimo personaggio annunciato è l’hacker Sombra, che già sapevamo tutto su di lei dall’annuncio di OW ed appunto il potere della Blizzard è stato quello di mettere i piccoli indizi ogni tot,  per farti venire affezionare a questo personaggio.
Risulto? All’annuncio durante il Blizzcon2016 tutti già ce lo aspettavamo come ci aspettiamo un parente alle feste di natale.

Tecnicamente Overwatch comporta , per chi nel 2016 è stato ibernato nella grafite,  in uno sparatutto in prima persona online a squadre ( si proprio come Team Fortress e Unreal Tournament) dove puoi scegliere tra quattro tipi di classi con abilità e poteri preimpostati: Attacco, Difesa, Tank e Supporto. Quindi riassumendo per chi non è pratico in questi videogiochi di squadra:
ATTACCO: non sono pratico del gioco di squadra? ok attacco finchè perdiamo o vinciamo.
DIFESA: principalmente torrette o personaggi che si applicano ad un gioco più difensivo.
TANK: se vedete nel vostro party D.va avete vinto, se anche il party avversario ce l’ha sperate che sia più scarso.
SUPPORTO: ovviamente tutto ciò che dà supporto alla squadra. Alcuni personaggi curano soltanto altri sono pure molto, ma molto, offensivi. Un nome? Lucio

La vittoria in una partita di Overwatch si determina già nella selezione dei giocatori perchè non basta essere solo bravi nel saper giocare ma anche avere un ottimo team e ben assortito. La cosa che ha rivoluzionato questo genere di giochi è che non hai un personaggio fisso ma puoi saltare da un personaggio all’altro dipendendo dalla situazione del gioco.
Le modalità di gioco sono: Conquista, Trasporto, Controllo e Conquista/Controllo.

I lati negativi del gioco?  Io nella versione ps4 ne ho trovati parecchi ma seguendo reddit so che il problema è dovuto alla versione console e confido in una versione pc più accurata che non ti faccia sentire dio in terra dopo neanche due secondi che giochi.
La versione ps4 essendo calcolata per giocare con joypad e non mouse e tastiera ti fa vivere un tipo di gioco immediato che ti toglie il piacere di prendere la mira. La cosa che da fastidio è che dicevano all’uscita “le versioni saranno praticamente identiche” ma una differenza del genere a mio parere è pesante.
60 euro Overwatch li vale?
Se si pensa che è un gioco in continuo aggiornamento (updating e nerfing), i personaggi e le mappe vengono aggiunte continuamente gratis, il prezzo vale tutto.
Certo il prezzo comincerà a pesare se il prossimo anno faranno Overwatch 2.

Samsung Gear il Primo SmartFlop

samsung gear smartwatch
samsung gear smartwatch
samsung gear smartwatch

Lo smartwatch

Il Nuovo Samsung Galaxy Gear è stato voluto e pubblicizzato in maniera a mi avviso eccessiva dalla casa sud coreana cosicchè le aspettative da parte degli utenti erano salite alle stelle, entusiasmo dovuto anche dal fatto che si tratta di uno dei primi smartwatch in commercio realizzato.

Il Flop

Le aspettative sono però crollate una volta che il prodotto è stato acquistato, facendolo addirittura definire uno “SmartFlop”. Non è infatti una questione di malfunzionamenti o difetti di fabbrica, ci riferiamo alla scomodità ed alla versatilità di questo prodotto: il Samsung Galaxy Gear è infatti compatibile solo con il Galaxy Note 3, e sebbene in futuro sarà compatibile anche con altri dispositivi, al momento c’è un nulla di fatto. Non si sa quali saranno compatibili, quando lo saranno e quali funzionalità potranno vantare. Inoltre, le applicazioni e le funzionalità sembrerebbero scarseggiare, se ne contano infatti una 30ina di cui un terzo sono widgets per l’orologio.

1 su 3 lo restituisce

Dai dati forniti dalla ditta Best Buy, una delle più grandi catena di negozi americana che si occupa di itech, è emerso che circa il 30% degli acquirenti del Samsung Galaxy Gear (quindi uno su tre) riconsegna l’acquisto dopo alcuni giorni ritenendosi insoddisfatto. come spesso accade, le pubblicità di samsung sono veramente ben fatte, e quindi molte persone si sono lasciati trasportare dall’euforia del prodotto senza conoscerne le reali caratteristiche e possibilità.

Ovviamente Samsung incassa la botta e si sta preparando ad una compatibilità con altri prodotti con l’uscita della nuova versione di android.

Le grandi mancanze del dispositivo fanno pensare che il prodotto sia stato realizzato con una certa fretta per poter essere immesso nel mercato il più velocemente possibile, magari proprio prima che Apple riuscisse a rilasciare il tanto discusso iWatch.

Onestamente questi sono i pareri che si trovano in giro, ma voi lo avete provato???